Restaurato il monumento “Alla Libertà”

Presso l’ospedale di Garbagnate era attivo un nutrito gruppo di medici ed infermieri che collaboravano  attivamente con la Resistenza.  Il 15 novembre 1944 le SS tedesche assieme alle Brigate Nere di Bollate,  circondarono l’allora Sanatorio ed arrestarono, deportarono e uccisero molti di questi partigiani.

All’ingresso dell’ospedale Salvini a Garbagnate, nel 1995 fu posato un bassorilievo in bronzo realizzato per il 50° della Liberazione dal nazifascismo.  L’opera, intitolata “Alla Libertà”, realizzata dallo scultore Paolo Ciaccheri descrive l’arresto, le tortura e la deportazione nei lager nazisti dei medici e degli infermieri dell’Ospedale di Garbagnate. 

Questo monumento, è stato ora restaurato,  per poter tornare a ricordare, con la luce originale del bronzo, coloro che hanno dato la vita per la nostra libertà.

ANPI ringrazia Paolo Ciaccheri che si è offerto di realizzare appositamente per ANPI dei segnalibri dipinti a mano raffiguranti “la staffetta partigiana” e delle acquaforti originali e numerate, la cui vendita ha permesso di coprire le spese del restauro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: